EBC lancia i messaggi per la legislatura UE 2024-2029 per dare alle PMI e all’artigianato delle costruzioni il potere di guidare la strada verso un ambiente costruito sostenibile

Apr 11, 2024News Nazionali0 commenti

In vista delle elezioni europee e dei cambiamenti nella Commissione europea, l’EBC – organizzazione europei delle PMI del settore costruzioni – di cui CNA COSTRUZIONI è membro, ha condiviso questa mattina in un evento al Parlamento europeo i suoi messaggi per un’Unione europea (UE) che stia dalla parte delle PMI e dell’artigianato delle costruzioni nella legislatura 2024-2029. Durante un evento al Parlamento europeo, organizzato dagli eurodeputati Brando Benifei (S&D, Italia) e Henk Jan Ormel (PPE, Paesi Bassi), le PMI edili hanno evidenziato come dare loro la possibilità di realizzare un ambiente costruito sostenibile.

Nel corso del mandato europeo 2019-2024, i responsabili politici hanno articolato, negoziato e adottato con vigore le leggi per porre l’UE in prima linea nella realizzazione degli obiettivi dell’Accordo di Parigi e nella lotta al cambiamento climatico. Nello spirito del Green Deal europeo, tutti i settori dell’economia devono contribuire a realizzare un continente neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050. E il settore delle costruzioni non fa eccezione.

Rappresentando circa il 10% del PIL dell’UE e una forza lavoro di 15 milioni di persone, il settore è fondamentale per aiutare l’Europa a decarbonizzarsi entro il 2050. Se l’edilizia è fondamentale per l’UE, le PMI lo sono altrettanto, poiché il settore è composto per il 99,9% da medie, piccole e micro imprese.

Superando crisi importanti e dibattiti talvolta accesi, le strategie Green Deal e Renovation Wave sono state tradotte in legge. Le ambizioni di raddoppiare i tassi di ristrutturazione e di puntare a un patrimonio edilizio neutrale dal punto di vista climatico devono ora essere accelerate sul campo.

Questo è stato il fulcro della colazione di lavoro “La strada da percorrere per dare potere alle PMI del settore edile e per un ambiente costruito sostenibile” al Parlamento europeo, che ha segnato la pubblicazione dei messaggi dell’EBC per la legislatura europea 2024-2029.

Le PMI del settore edile e l’artigianato sono importanti fornitori di posti di lavoro e promotori delle economie locali, e la transizione verde e digitale offre il potenziale per un’attività sostenuta e l’opportunità di attrarre nuovi talenti. Pronti e desiderosi di continuare a impegnarsi per un ambiente edificato rinnovato ed efficiente dal punto di vista energetico, l’EBC e le sue PMI e artigiani delle costruzioni chiedono:

un quadro normativo stabile per l’attuazione dell’acquis Green Deal e Renovation Wave;
un mercato del lavoro inclusivo e una forza lavoro qualificata rafforzata;
un mercato interno equo con le PMI al centro delle politiche per l’edilizia;
un’edilizia più sicura, resiliente e sostenibile attraverso fondi e finanziamenti ben indirizzati;
un’edilizia più innovativa e digitale supportata da standard favorevoli alle PMI.

In una sala gremita, la discussione e le reazioni sono proseguite con Katharina Knapton-Vierlich, Capo dell’Unità Costruzioni della DG GROW; Oliver Rapf, Direttore esecutivo del Buildings Performance Institute Europe; Véronique Willems, Segretario generale di SMEunited; Rolf Gehring, Segretario politico della Federazione europea dei lavoratori dell’edilizia e del legno EFBWW.

Maggiori informazioni su EBC sono disponibili al LINK.

Questo articolo EBC lancia i messaggi per la legislatura UE 2024-2029 per dare alle PMI e all’artigianato delle costruzioni il potere di guidare la strada verso un ambiente costruito sostenibile è stato pubblicato su CNA.

Altre notizie

Ultime News

Costantini incontra la CNA di Arezzo

Il Presidente Nazionale di CNA, Dario Costantini, ha incontrato il gruppo dirigente della CNA di Arezzo nell’ambito del tour sul territorio. “I nostri territori sono il pilastro del sistema della Confederazione – ha detto Costantini – e la CNA di Arezzo conferma la...

0 commenti