Amianto: la commissione presenta i piani per lo screening e la rimozione nel forum di alto livello sulle costruzioni

Gen 6, 2023News Nazionali0 commenti

Martedì 15 novembre, la Commissione europea ha tenuto un webinar dedicato allo screening, alla registrazione e alla rimozione dell’amianto, nel contesto del Forum di alto livello sull’edilizia (HLCF). Il webinar è stato organizzato in seguito alla pubblicazione della comunicazione della Commissione europea intitolata Lavorare per un futuro senza amianto: approccio europeo ai rischi sanitari dell’amianto, che fa parte del pacchetto politico e legislativo della Commissione per affrontare il problema dell’amianto negli edifici.

Dopo le osservazioni di apertura di Katharina Knapton-Vierlich, capo unità per l’edilizia della DG GROW, è stata presentata una presentazione dettagliata della comunicazione della Commissione “Verso un futuro senza amianto” e dell’iniziativa dell’UE per lo screening e la registrazione dell’amianto negli edifici, sottolineando le notevoli differenze negli approcci nazionali tra gli Stati membri e/o le regioni.

Oltre alla proposta di revisione della direttiva sull’amianto sul posto di lavoro, la Commissione sta lavorando a linee guida aggiornate per sostenere gli Stati membri, i datori di lavoro e i lavoratori nell’attuazione della direttiva rivista e lancerà una campagna di sensibilizzazione sulla rimozione sicura dell’amianto.

Inoltre, la Commissione sta preparando una proposta legislativa sullo screening e la registrazione dell’amianto negli edifici, chiedendo agli Stati membri di sviluppare strategie nazionali per la rimozione dell’amianto. È previsto anche un approccio normativo per introdurre considerazioni sull’amianto nei previsti registri digitali degli edifici.

Per garantire uno smaltimento sicuro dell’amianto e l’azzeramento dell’inquinamento, la Commissione rivedrà anche il Protocollo UE per la gestione dei rifiuti da costruzione e demolizione e gli Orientamenti per le verifiche dei rifiuti prima dei lavori di demolizione e ristrutturazione degli edifici, avviando anche uno studio per individuare le pratiche di gestione dei rifiuti di amianto e le nuove tecnologie di trattamento.

È stata poi fornita una panoramica delle azioni già intraprese a livello di Stati membri, esaminando i casi del Programma di rimozione dell’amianto in Polonia e dell’iniziativa fiamminga per lo screening degli edifici in Belgio. È seguita una tavola rotonda con i punti di vista dell’Unione Internazionale dei Proprietari Immobiliari (UIPI), della Federazione Europea dei Lavoratori dell’Edilizia e del Legno (EFBWW), dell’Agenzia

Pubblica per i Rifiuti delle Fiandre (OVAM) e della Direzione per l’Edilizia, la Pianificazione Urbana e il Paesaggio del Ministero francese per la Transizione Ecologica e la Coesione Territoriale.

Nelle sue osservazioni conclusive, Katharina Knapton-Vierlich ha condiviso alcuni elementi sulle prossime tappe, tra cui l’inizio dei lavori nel 2023 per la creazione di un quadro europeo per lo screening dell’amianto negli edifici esistenti.

Questo articolo Amianto: la commissione presenta i piani per lo screening e la rimozione nel forum di alto livello sulle costruzioni è stato pubblicato su CNA.

Altre notizie

Ultime News

CNA al terzo summit nazionale sull’economia del mare

CNA ha partecipato al terzo summit nazionale sull’economia del mare “Blue forum” dal titolo “Investiamo nell’economia del Mare. Giornata nazionale del mare” tenuto a Gaeta. Una tre giorni di dibattiti e di specifiche sessioni utili per gli obiettivi strategici...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *