Appalti pubblici: in vigore dal 1° gennaio 2024 nuove soglie comunitarie

Nov 23, 2023News Nazionali0 commenti

Nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 16 novembre 2023, sono stati pubblicati i regolamenti (direttamente applicabili) che fissano le nuove soglie comunitarie in materia di appalti pubblici e concessioni:

Regolamento delegato (UE) 2023/2495 del 15 novembre 2023, che modifica la direttiva 2014/24/UE sugli appalti nei settori ordinari;

Regolamento delegato (UE) 2023/2496 del 15 novembre 2023, che modifica la Direttiva 2014/25/UE sugli appalti nei settori speciali;

Regolamento delegato (UE) 2023/2497 del 15 novembre 2023, che modifica la Direttiva 2014/23/UE sulle concessioni;

Regolamento delegato (UE) 2023/2510 del 15 novembre 2023, che modifica la Direttiva 2009/81/CE sugli appalti nei settori della difesa e della sicurezza.

Nuove soglie settori ordinari:

538.000 euro appalti pubblici di lavori;
000 euro appalti pubblici di forniture e servizi aggiudicati da Amministrazioni che sono Autorità governative centrali;
000 euro appalti pubblici di forniture e servizi aggiudicati da Amministrazioni che non sono Autorità governative centrali e per gli appalti pubblici di forniture aggiudicati dalle Autorità governative centrali che operano nel settore della difesa

Nuove soglie settori speciali:

538.000 euro appalti pubblici di lavori;
000 euro appalti pubblici di servizi e forniture
538.000 euro soglia unica relativamente alle concessioni

Nuove soglie settori difesa e sicurezza:

538.000 euro appalti pubblici di lavori
000 euro appalti pubblici servizi e forniture

Questo articolo Appalti pubblici: in vigore dal 1° gennaio 2024 nuove soglie comunitarie è stato pubblicato su CNA.

Altre notizie

Ultime News

CNA è “FUORISERIE” alla Milano Design Week

Dal 16 al 21 aprile, in occasione della Milano Design Week 2024, CNA presenta la seconda edizione della mostra evento FUORISERIE. La manifestazione, sotto la direzione artistica di Sapiens Design Studio e Stefano Lodesani Studio, quest’anno esplorerà il tema tangible...

0 commenti