Bologna, dalla “Cena col Cuore” 15mila euro alla mensa di Antoniano onlus

Dic 11, 2023News Nazionali0 commenti

Ha battuto 15mila volte il cuore di CNA e delle sue imprese ieri sera a Palazzo Re Enzo. La “Cena col Cuore”, cena solidale organizzata da CNA Bologna a sostegno della mensa di Antoniano onlus, ha raccolto 15mila euro, che sono stati consegnati sotto forma di assegno simbolico a Fra Giampaolo Cavalli, direttore di Antoniano onlus.

“Con Antoniano è avvenuta una inversione generazionale – ha detto sul palco Antonio Gramuglia, presidente CNA Bologna – I bambini dello Zecchino d’Oro con la loro attività contribuiscono ad aiutare la mensa e l’accoglienza dell’Antoniano. Sono i bambini ad aiutare gli adulti in difficoltà ed è una cosa bellissima. L’aiuto di CNA è una piccola goccia, ma molto sentita e speriamo di esempio. Certamente l’esempio che Antoniano dà a tutti noi con il loro impegno ci accompagnerà nella nostra vita e nel nostro lavoro di tutti i giorni”.

Erano duecento le imprenditrici e gli imprenditori seduti a tavola ieri sera nel salone del Podestà di Palazzo Re Enzo. A degustare le specialità dello chef Michele Cocchi (Idea in Cucina) e ad ascoltare il Piccolo Coro dell’Antoniano. Alla cena sono intervenuti il Sindaco, Matteo Lepore, e il presidente CNA nazionale, Dario Costantini.

Durante la serata sono state premiate diverse aziende associate a CNA, imprese “sostenibili”, con un forte impegno sociale, così da dare stimoli ed esempi alle altre aziende. La stessa CNA Bologna ha deciso di impegnarsi in prima persona in questo percorso, adottando un proprio Piano Strategico per lo Sostenibilità, dove rientra anche la cena solidale a favore della mensa di Antoniano.

Simone Righi Orafo. Produce i propri gioielli facendo uso di materie prime che rispettano certificazioni etiche, a garanzia della tutela delle persone e dell’ambiente. I diamanti non sono estratti in zone interessate da conflitti. L’oro arriva da miniere dove i lavoratori sono cooperanti o co-proprietari stessi dei bacini e lavorano in condizioni di sicurezza e di completo rispetto per la persona.
Limentra Snc – Tornoplur Emme Srl. Con la donazione al Comune di Camugnano di un defibrillatore che è stato collocato in prossimità di un parco pubblico frequentato da famiglie e scolaresche e di luoghi che sono mete turistiche, le due imprese hanno voluto fare qualcosa di utile per la collettività della montagna.
Laboratorio Cartiera. Laboratorio Cartiera è un laboratorio di moda etica avviato nel 2017 all’interno dell’ex Cartiera di Lama di Reno a Marzabotto che inserisce persone migranti, rifugiate e in condizioni di svantaggio e che produce artigianalmente articoli in pelle e tessuto con materie prime recuperate, altrimenti destinate allo smaltimento. La sarta CNA in pensione Marisa Succini ha fatto loro da tutor.
È un’azienda, nata a Bologna nel 1977, la prima in Italia specializzata nella gestione di rifiuti tecnologici “RAEE”. Col suo “Progetto Utile” punta al recupero e alla rigenerazione di elettrodomestici provenienti dalla raccolta differenziata e da consegnare perfettamente funzionanti a persone in condizioni di fragilità sociale ed economica. È stata attivata un’Academy per la formazione di futuri riparatori di elettrodomestici.
Cer Medical. Opera offrendo alle strutture sanitarie i gas medici e altri gas utilizzati per i trattamenti dei pazienti e i servizi di manutenzione dedicati agli impianti di distribuzione e stoccaggio di tali gas. Ha dato vita al progetto «Un respiro di vacanza» con cui, da oltre vent’anni, Cer Medical mette a disposizione delle persone che assiste con i propri servizi di ossigenoterapia e ventiloterapia un soggiorno di benessere organizzato per garantire loro la massima serenità. CNA Impresa Sensibile l’ha premiata nel 2021.
Acconciatori ed estetisti solidali. Premiati tre progetti dove sono protagonisti acconciatori ed estetisti CNA. “Acconciatori ed Estetisti in strada” che offrono tagli, messe in piega, servizi di estetica e tatuaggi temporanei a prezzi ridotti, devolvendo l’incasso ad associazioni impegnate nel sociale. “Un trucco per star meglio. Make-up in Oncologia”: cure estetiche per sostenere il benessere delle pazienti in chemioterapia. “L’acqua e le rose”, il Centro benessere della Fondazione Policlinico S. Orsola dove operano acconciatori Cna in attività e in pensione, finanziato da Cna Impresa Sensibile nel 2019.

I sostenitori della Cena col Cuore

Sono numerose le aziende che hanno deciso di sostenere la Cena solidale della Confederazione.

Sponsor della cena sono: Camser, Cosepuri, Cotabo, Effe-Gi Impianti, Energred, GoWelfare, Labor Soluzioni d’impresa srl stp, MIB 4.0, Romaco, Silmac, Stanzani, Stima, Comur, Isea srl.

Sponsor tecnici: AIS Emilia-Bologna, Cantina della Volta, Azienda Agricola Bissoni, Idea in Cucina, Palazzo di Varignana.

Si ringrazia: Banca di Bologna, Emil Banca Credito Cooperativo, BCC Felsinea.

L’iniziativa ha il patrocinio del Comune di Bologna e la media partner di QN-Il Resto del Carlino

Questo articolo Bologna, dalla “Cena col Cuore” 15mila euro alla mensa di Antoniano onlus è stato pubblicato su CNA.

Altre notizie

Ultime News

CNA è “FUORISERIE” alla Milano Design Week

Dal 16 al 21 aprile, in occasione della Milano Design Week 2024, CNA presenta la seconda edizione della mostra evento FUORISERIE. La manifestazione, sotto la direzione artistica di Sapiens Design Studio e Stefano Lodesani Studio, quest’anno esplorerà il tema tangible...

0 commenti