Il turismo delle festività movimenta 18 miliardi di euro

Dic 22, 2023News Nazionali0 commenti

Diciotto miliardi di euro. A tanto ammonta il movimento economico complessivo del turismo in Italia nelle festività di Natale 2023 e Capodanno 2024 tra il 22 dicembre e il 2 gennaio. Un giro d’affari garantito da sette milioni di turisti, ai quali si aggiungono gli escursionisti, che non pernottano e si limitano a una giornata fuori dalle mura domestiche.

A rilevarlo una indagine condotta tra i propri associati di tutta Italia da CNA Turismo e Commercio.

I turisti che pernotteranno in strutture alberghiere ed extra-alberghiere saranno appunto sette milioni: 4,5 milioni gli italiani e 2,5 milioni gli stranieri. A 15 milioni ammonteranno i pernottamenti, dei quali nove milioni a carico dei turisti italiani e sei milioni dei turisti stranieri.

A trainare l’industria del tempo libero la cultura: città e borghi d’arte, musei aperti anche nei giorni festivi, parchi archeologici, teatri in piena attività. Significativa l’attrazione delle attività esperienziali, quelle in cui ci si sporca letteralmente le mani, che gravitano intorno all’artigianato e all’agricoltura. Alla ricerca dei gioielli dell’enogastronomia e dell’artigianato tipico si muoveranno in molti. Rilevante il ruolo del “turismo delle radici”, il ritorno alle terre ancestrali che coinvolge soprattutto italiani urbanizzati ma anche stranieri che percorrono a ritroso il cammino dei loro antenati. E, naturalmente, apprezzate le località montane: dalle Alpi agli Appennini in tanti festeggeranno in uno dei modi più classici possibili, tanto più se la neve avrà imbiancato il paesaggio.

Questo articolo Il turismo delle festività movimenta 18 miliardi di euro è stato pubblicato su CNA.

Altre notizie

Ultime News

CNA Piemonte: preoccupa trend negativo per l’occupazione

“Ancora una volta dobbiamo manifestare la nostra preoccupazione di fronte a dati che evidenziano un trend negativo sull’occupazione. Oltre a ciò osserviamo come i risultati del nostro Rapporto Monitor sul mismatch tra domanda e offerta di lavoro, unito a un fabbisogno...

0 commenti