Scuola di ceramica di Vietri sul Mare, buona la prima

Giu 26, 2023News Nazionali0 commenti

“Un vero prodigio nel mondo della formazione, un percorso formativo da emulare in tutta la Regione Campania”. Con queste parole l’assessore alla formazione professionale, Armida Filippelli, ha elogiato il lavoro svolto da quello che ha definito un “dream team” caratterizzato da una straordinaria sinergia tra pubblico e privato che ha consentito di concludere la prima edizione del corso per operatori di ceramica, realizzato a Vietri sul Mare. “Traspare l’emozione, ma si valorizza la concretezza, si realizza un sogno e si sviluppa la cultura – ha aggiunto l’assessore – dobbiamo continuare così”.

A ribadire il bilancio più che positivo di questa prima edizione della Scuola di ceramica di Vietri anche l’entusiasmo e la commozione davanti all’esposizione delle opere realizzate dalle mani degli allievi, accompagnate dal loro racconto, dalla testimonianza diretta nella sede di Raito, l’ex scuola elementare che il Comune di Vietri, in virtù di questo progetto, ha trasformato in un vero e proprio centro di conoscenza e competenze dell’arte ceramica, con attrezzature e supporti per la lavorazione della ceramica di grande valore.
Presenti alla cerimonia tutti i partner della Scuola che tre anni fa siglarono l’accordo per dar vita all’innovativo percorso formativo che potesse garantire un ricambio generazionale nelle botteghe artigiane, ma anche rinnovare un antico mestiere senza snaturarne la sua identità.

Regione Campania, Comune di Vietri – Ente Ceramica Vietrese, CNA Salerno, Accademia di Belle Arti di Napoli, Sviluppo Campania e Pform Group sr ieri hanno potuto brindare al successo dell’iniziativa. Farlo nell’anno in cui l’Europa celebra le competenze, con allievi che hanno tratto ispirazione dalla tradizione vietrese ma che hanno creato nuovi utensili, forme, decori, materiali può solo sottolineare che la formula è stata quella giusta.

“Abbiamo fatto un grande lavoro di squadra – ha dichiarato Daniele Benincasa, assessore alla ceramica del Comune di Vietri sul Mare – e questi risultati nelle opere e nei volti dei ragazzi che hanno frequentato il percorso formativo rappresentano la soddisfazione per tanto impegno”.

“E’ solo la prima esperienza, la più significativa perché siamo la prima Scuola di Ceramica del sud, i problemi e la capacità risolutiva che abbiamo avuto in ogni momento mostrano che possiamo continuare e fare cose sempre più importanti per i ragazzi, per l’artigianato, per la cultura e il nostro territorio” ha affermato il sindaco, Giovanni De Simone, che ha ricevuto il plauso di tutti i partecipanti per il lavoro svolto. Presenti alla cerimonia anche l’assessore all’istruzione del Comune di Vietri, Stefania Fiorillo, e l’assessore all’ambiente Salvatore Pellegrino che hanno collaborato in più di un’occasione.

All’iniziativa ha partecipato anche il presidente della Commissione Bilancio della Regione Campania, Francesco Picarone, da sempre vicino al progetto della Scuola di Ceramica di Vietri sul Mare. “ Si percepisce lo sforzo comune che c’è stato in questo progetto e la concretezza – ha dichiarato Picarone – i lavori sono veramente interessanti, ora continuate ad avere fiducia nelle istituzioni perché credono in voi e vi sono vicine”.

Le opere degli studenti saranno poi oggetto di un catalogo e di una “mission” al Festival della ceramica internazionale che si terrà a Firenze in Piazza Santa Croce, il prossimo ottobre.
“La maturità delle opere dei ragazzi è l’espressione di come l’Accademia sia riuscita ad aprirsi al territorio e l’arte e l’artigianato devono fare questo” ha dichiarato la vice direttrice dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Adriana De Manes, sottolineando a più riprese quanto l’Accademia voglia continuare questo percorso di sinergia sul territorio vietrese.
Presenti alla cerimonia anche le aziende che hanno ospitato gli studenti durante la fase di stage. Una vera e propria contaminazione perché “hanno insegnato molto anche gli studenti a noi” come hanno dichiarato Teresa dalla bottega di Ceramica d’Acunto. Le botteghe coinvolte nel progetto sono rimaste tutte molto soddisfatte e riscontrato un’ottima possibilità di collaborazione e impiego dei ragazzi.

“L’abbinamento ragazzo – bottega è stato accuratamente selezionato perché abbiamo seguito le inclinazioni, le propensioni e le caratteristiche di ciascuno – ha dichiarato Lucio Ronca, presidente di CNA Salerno – sento che abbiamo avuto una visione ed abbiamo fatto qualcosa di buono per il territorio di Vietri sul Mare”.
Durante la cerimonia, sono stati rilasciati attestati di encomio agli allievi che hanno sostenuto l’esame presso Pform Group Srl giovedì scorso ottenendo la qualifica professionale di operatore della ceramica ed un attestato di ringraziamento a tutti i protagonisti di quest’esperienza tra cui Giuseppe Pagliarulo, dirigente UOD Politiche Giovanili della Regione Campania che ha colto l’occasione per illustrare le diverse esperienze che la Regione ha messo in atto per creare l’innesto tra antichi mestieri e innovazione, Miriam Cardone dell’UOD Politiche Giovanili. Teresa Zannelli di Sviluppo Campania srl che ha seguito in ogni fase della realizzazione del progetto e che ieri ha voluto sottolineare l’ottimo risultato raggiunto ed il valore aggiunto di quest’esperienza “l’aspetto umano e professionale che si è toccato in ogni momento” ed Alfonso Esposito di Pform Group srl “è stata un’esperienza unica”.

Questo articolo Scuola di ceramica di Vietri sul Mare, buona la prima è stato pubblicato su CNA.

Altre notizie

Ultime News

CNA al terzo summit nazionale sull’economia del mare

CNA ha partecipato al terzo summit nazionale sull’economia del mare “Blue forum” dal titolo “Investiamo nell’economia del Mare. Giornata nazionale del mare” tenuto a Gaeta. Una tre giorni di dibattiti e di specifiche sessioni utili per gli obiettivi strategici...

0 commenti